ING DIRECT, divisione retail di ING N.V., usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare o selezionando un qualsiasi elemento del sito accetti l’utilizzo dei cookies, anche quelli di profilazione propri e di altri siti con finalità commerciali. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all’utilizzo dei cookies, clicca qui.

× CHIUDI

Giochiamo all’orto

GIOCHIAMO ALL'ORTO


Oggi si stanno di ondendo sempre di più attività educative che riguardano il lavoro della terra in città, nei parchi e addirittura nelle scuole.
Vedere una pianta crescere, infatti, può essere l’occasione per far avvicinare i più piccoli alla natura e per educarli all’ecologia. Tutti possono creare un piccolo orto, in un giardino, sul terrazzo, nel cortile condominiale, dove i bambini possono divertirsi, imparare nuovi giochi e conoscere le piante.

ATTREZZI E LUOGO GIUSTI


Per creare un orto è necessario procurarsi gli attrezzi giusti: una vanga, una zappa, un rastrello, una pala, guanti da giardinaggio, un annaffiatoio.
Per costruire l’anna atoio potete usare una bottiglia di cartone di succo di frutta vuota a cui avete fatto dei fori.
È importante scegliere anche il posto giusto: un terrazzo, il giardino condominiale.
In alcune città è possibile coltivare negli orti urbani, cioè aree urbane dismesse da curare.

SCELTA DELLE PIANTINE


Una volta scelto il luogo, il passo successivo è quello della selezione delle piantine o dei semi da piantare che si possono trovare nei vivai, ma anche nei negozi o supermercati. Le piante più semplici da curare sono i pomodori che hanno bisogno di molto sole, i ravanelli che possono essere seminati da aprile a luglio, le zucchine che devono essere seminate distanti tra loro, le carote che hanno bisogno di terreno sempre umido.

SEMI A COSTO ZERO


Se non volete acquistare le piantine potete trovare i semi nella frutta o nella verdura che mangiate tutti i giorni. Per esempio i semi dei pomodori possono essere piantati dopo essere stati immersi nell’acqua per tre giorni; una pianta di cipolla può nascere dal bulbo centrale di una cipolla; i fagioli secchi piantati in gruppi di tre in piccole buche danno vita a una pianta di fagioli.

PIANTARE E AVERE CURA


I più piccoli trovano questo momento molto divertente ed emozionante perché giocano con la terra e vedono una piantina crescere.
Curare l’orto due volte a settimana può diventare un nuovo gioco, il momento per studiare da vicino le piante e capire l’importanza del rispetto della natura.
Per ricordare i cambiamenti e la crescita delle piante i bambini possono scattare delle foto e fare dei disegni creando un album personalizzato.

Scarica qui la copertina dell'album.

Unisciti alla conversazione